BOLLO AUTO, GIRO DI VITE IN ARRIVO? QUALCHE PREOCCUPAZIONE ANCHE PER I POSSESSORI DI AUTO D’EPOCA.

BOLLO AUTO, GIRO DI VITE IN ARRIVO? QUALCHE PREOCCUPAZIONE ANCHE PER I POSSESSORI DI AUTO D’EPOCA.

Con un emendamento, presentato in Parlamento, alla cosiddetta “manovrina”, il Partito Democratico punta ad un inasprimento della lotta all’evasione della tassa di possesso.
Se dovesse passare, infatti, la misura imporrà il fermo amministrativo del veicolo, fino a quando il debito fiscale non sia soddisfatto pienamente. L’emendamento prevede che siano gli uffici del Dipartimento dei Trasporti, ma anche le officine autorizzate, a controllare la posizione tributaria del proprietario del veicolo.

Spiacevoli novità in merito sono in arrivo anche per i proprietari di auto d’epoca, con un’età compresa tra venti e trent’anni. Già in questi giorni, in Campania, molti di essi si sono visti recapitare la richiesta di pagamento del bollo, per gli anni dal 2015 ad oggi.

Questo perché, con la legge di stabilità del 2014, il Parlamento ha licenziato la revoca del beneficio dell’esenzione dal bollo, per le auto con meno di trent’anni. L’obiettivo, indicato dall’Aci, era quello di contenere il fenomeno dell’elusione fiscale di questa imposta, da parte di automobilisti che tenevano appositamente in circolazione dei veri e propri rottami.
La misura oggi è consolidata. Salassi in vista, quindi, per i proprietari di molti veicoli, immatricolati agli inizi degli anni ’90, dotati di una potenza in kw particolarmente importante.

Se vuoi maggiori informazioni sul noleggio, contattaci e riceverai un preventivo dettagliato con il canone mensile costante e senza fregature!

Voglio ricevere un contatto!